Annalisa Melandri



« | »

Richiesta di scuse formali del Governo italiano ai familiari delle vittime della dittatura argentina

Siamo a 731 firme (01/03 h. 16.02 ) con altre in arrivo. Si  è parlato  dell’appello anche a  Radio Popolare. Forza!!
Noi firmatari di questo appello, come cittadini italiani esprimiamo profondo sdegno per le parole inadeguate e offensive che il premier   Silvio Berlusconi ha pronunciato nei confronti delle vittime della dittatura argentina. La battuta : ” erano belle giornate, li facevano scendere dagli aerei…” suona come un insulto alla memoria delle vittime dei voli della morte, l’infame pratica dei militari argentini che gettavano nelle acque del Rio della Plata dagli aerei in volo gli oppositori politici al loro regime ancora vivi e addormentati.
 
E’ doveroso pertanto un atto di scuse formali da parte del Governo italiano ai familiari di tutte le vittime della dittatura, che potrebbe concretizzarsi nella ratifica da parte dell’Italia della Convenzione internazionale per la protezione di tutte le persone dalle sparizioni forzate.
 
 
 
Inviare le adesioni a:  
mailto:berlusconichiedascusaatyahoodotit  (berlusconichiedascusaatyahoodotit)  
 
 
Primi firmatari:
 
Annalisa Melandri attivista per i diritti umani
Gennaro Carotenuto storico
Francesco Piccinini ricercatore
Antonio Mazzeo giornalista e saggista
Marina Beccuti Torino, giornalista sportiva
Rodolfo Ricci
Gabriele Andreozzi
Chiara Forneris
Claudio Giambelli Roma
Carmelo Sorbera QuiNews.it

Paolo Maccioni pubblicista

Guido Piccoli scrittore e giornalista
Giuseppe De Marzo portavoce ASud
Gavino Puggioni studioso di storia orale, Como
Fabio Tripaldi
Calamita Walter Oscar, ex prigioniero politico italoargentino
Fabio Bovi, Torino
Tiziana Rossetti  cooperante — cittadina italiana
Pierluigi Paolillo, Comitato per la promozione del Libro Memoria del Buio,
Raffaele Nencini
Giuseppe Palermo Roma
Maria Laura Marescalchi
Miguel Angel Acosta(musicista)
Fabio Dossena
Caffè Basaglia (Circolo Arci)
Centro di animazione sociale e culturale delle comunità Torino
SUR Società Umane resistenti (Associazione Arci)Torino
Stefano Toppi – Roma
Ornella Terracini
Estela Julia Robledo ex prigioniera politica argentina
Sabrina Zabeo
Lino gambacorta, insegnante, Sesto F.no (FI)
Antonio Anaclerio, graphic designer, Milano
Olindo Ionta, ricercatore, antropologo
Luigi Dentis
Maurizio Bongioanni
Serafina Manna
Matteo Di Pietrantonio
Loreley Biagini
Paola Campanini
Jose Luis Pizarro
Consolata Galleani d’Agliano — educatrice Servizi Sociali – Torino
M. Cristina Acciarri
Maria Maira– già bibliotecaria – Genova
Daniel Pittuelliex detenuto politico argentinoPresidente del Centro Cultural Argentino di Torino
Giovanni Teofilo Chiarelli – Bologna
Pasquale Anaclerio militante dellla Sinistra democratica
Fanny Cerry
Ciro Brescia
Redazione Dialogos Corleone
Gladys basagoitia biologa e poetessa peruviana residente a Perugia
Carlo Ruta
Fabrizio Lorusso poeta italiano in Messico
Alberto Gentilini, insegnante (Udine)
Angelina Giancarla
Francesco Servidio
Andrea NecciaiIl Ponte — Cooperativa per il Commercio Equo e Solidale
Fausto Amodei
Fabio De Gregorio Napoli
Roberto Vallasciani
Silvia Federici Ravenna Italia
Alessandro Badella Alessandria Impiegato e ricercatore
Livia  Pelloni, insegnante, Lugo, Ravenna
Carlo Greppi
Anna Bises Vitale Torino
Mario Capriolo
ONG MAIS
Stefania Di Campli
Rossana Borello
Ferdinando Sibona
Alvaro Tapia Fuentes
Donatella Saviola
Paolo Praolini
Carlo Nobili
Marco Di GirolamoTreviolo (BG)
Carlos Tapia medico
Elena Maculan, dottoranda di ricerca, Trento
Gaetano Montalbano (webcontent editor orizzontinuovi.org)
Elena Maculan
Paola Natile
Ludovica De Luca
Eliana dell’Acqua Fim Cisl Brianza
Pablo Rivero DNI: 12843288 Córdoba (Argentina)
Heloísa Fernandes socióloga, profesora   San Paolo, Brasil
Laura Erizi
Fabiana Frayssinet Argentina
Giuseppe Rizzardo impiegato
Maria Rosa Chiapparo
Anna Maria De Luca
María Valeria Barbuto, documento 23.154.582, Antropóloga, Argentina
Manuela Sica Bergamo
Daniele Di Stefano, insegnante, Desio (MI)
Roberto Giardelli
Marta Vignola avvocato
Claudio Barros
Claudio Corbellari
Peinetti Patrizia
Altomare Luigina Gida
Gesualdo Maffia dottorando in storia
Laila Ortega
Guido Ruzzier, pensionato, Milano
Shahram Sherkat, medico
Arnold Yodice
Anna Maria Satta, Messico
Giorgio Stern
Francesca Levi
Fabrizio Padula
Tarascio Giacomo
Elsa Maria Ferrazzano — Caserta– Caiazzo
Livio Franco Bologna
Fausto Giussani
Sonia Brioschi
Luisa Motta, AceA onlus Milano
Guido Castelli
Luciana Maspero
Mario Ungari
Raffaele Scassellati
Maria Grazia Catani Firenze
Paola Livi – Milano
Francesca Claudia Prati – Milano
Bianca Montrasio
Comitato per il Parco AntonioCederna di Monza
Ambra Leonardi
Federico Totaro
Cavalieri Tiziano  Firenze
Cattarossi Davide
Elisabetta Mauri
Andrea Manzoni
Penone Mimì Galletti Ecclesio (Capiago Intimiano –Co)
don Vitaliano Della Sala, prete
Clara Capezzuto
Dani Amati Bergamo
Pietro Orsatti Roma, left-Avvenimenti, Agoravox
Marika Traverso, Genova, impiegata
Antonella Vitale
Marco Savino
Chiara Alpestre
Francesca Sobrero
Claudia Cernigoi giornalista
Jorge Bellini Agrupaciòn general San Martìn
Giorgio Luzzi
Nello Spinella — Medico — Villorba
Maria Eugenia Sterling — Villorba
Francesca Bordini, insegnante – Roma
Michele Spataro
Anna Carletto
Paolo Giannoni
EmiliaFederica Percival   insegnante
Donato Acampora, metalmeccanico
Stefania Santuccio
Fernanda Minuz 
Alessandra Marabotto
Roberta Repetto Genova
Lucio Ricci Presidente FILEF Abruzzo
Orlando Baroncelli scrittore  “Su la testa, Argentina! Desaparecidos e recupero della memoria storica”
Maria Grazia Alemanno, docente, Torino
Lucio Ricci architetto
Lilana boranga direttoe di radio base popolare network di veenzia
Fresia Cea — vedova di Omar Venturelli, cittadino italiano scomparso in Cile
Renata Morra (insegnante di lingua spagnola)
Calligaris Edda – Udine
Bulligan giampaolo – udine
Giovanni Alioti
Danila Orlando
Alberto signetto — regista    italo-argentino
Susanna Canestri
Susana Maria Ciummelli  attivista Ya Basta Marche
Silvia Titti
Ilaria Allegri Parma
Loria Danilo Partito Rifondazione Comunista
Rita Marazita
Lino Landi  Cividale del Friuli
Stefano Girotti Università degli Sudi di Bologna
Nadia Moretti
Violetta Nobili
Antonio Revelli — torino
Adryana Giraldo studentessa universitaria
Michele Morgese, insegnante
Luigi Collu
Alberto Di Giusto Udine
Rafael “Grillo” Videla Monberg
Rosario Montone
Rita Maffei
Favo Daniele
Enrico Corradini autore del dramma teatrale LA NEVE DI BUENOS AIRES sui desaparecidos
Aldo Galvagno presidente associazione SiporCuba
Juarez Vanesa Carola
Andrea Tandelle
Nadia Baiesi, direttrice Fondazione scuola di pace di Monte Sole — Marzabotto
Rodolfo Omar Gianfelici — periodista — Director de PrensaMare Republica Argentina
Antonio Giaimo giornalista Montevideo
Gladys Sac docente
Amadeo Marchitto operaio.
Daniela Marchitto studentessa
Pablo Marchitto: impiegato
Anna Di Campli, Chieti
Pavlina Todorova
Vincenzo Cesarano — RdB-CUB Friuli Venezia Giulia
Giancarlo Roncato
Umberta Galleani
Alberto Preti. Docente universitario
Alfredo Gende –Associazione Casa Argentina Latinoamericana –Regione Marche
Patricia Vena
Felix Norberto Ferrucci
Filomeno Viscido
Pietro Ugo Bertolino attivista per i diritti umani
Cesare Allara Comitato di Solidarietà col Popolo Palestinese di Torino
Fabio A. Beuzer Ass. Argentina Vientos del Sur
Maria Rosaria Stabili Storia dell’America latina Roma3
Eugenio Chiotti, Torino
Luigi Cecchetto, Santiago, Chile
Maria Rubini Rifondazione Comunista
Evelina Tabanelli
Giuliani Barbara – impiegata, Jesi
Desanso Anna — Torino
Desanso Melania
Bernocco Guglielmina
Desanso Francesco
Merlo Luigia
Maria Rosaria Paolillo
Carla Mariani, volontaria Rete Italiana di Solidarietà Colombia Vive!
Salvatore Palma Torino
Valentino Morandini
Lorenzo Verdolini
Giovanni Prosperi
Eugenio Zampa Francia
Valentina Di Grazia — felice di trovarsi all’estero
Maria de los Angeles Valli
Associazione Ya Basta! Marche ONLUS
Antonio Cacio
Antonio Cicioni — Buenos Aires
Eugenia Guerrini  Torino
Salima Cure, A Sud
Giacomo Giargia
Associazione Argentino Italiana Piemonte ‘ONLUS
Lisardo Moran
Facundo Vila
Anna Spina
Valter Campioni
Riccardo Pittau da Cagliari
Baldassa Patrizia
Italo Arcuri direttore responsabile ‘quinews.it’
Jacopo Venier  responsabile Esteri del Partito dei Comunisti Italiani
Emilia Paglieri
Cristina Pintoni Torino
Giuseppe Marabotto
Giovanni Miglioli Edisegno srl Roma
Francesco Cirillo
Enrico Peyretti, Torino
Amalia Dragani
Cecilia Chiapero
Adrian Bravi, bibliotecario
Silvia Gatti
D’Agosto Enza — Sommariva Bosco (CN)
Enrico Parizzi musicista (Verona)
Cristina Franceschi responsabile Ass. Ideas Europa Roma
Manuela Barban
Giovanni Santini
Liliana Valente
Laura Coniglione artista
Palma Piera Amministrazione Gruppo Basic Net Spa
Julio Santucho, Buenos Aires, Argentina
Letizia Puicher scrittrice scandalizzata
Flavia Rossi
Adriana Bottini, traduttrice Sarzana (SP)
Loredana Baglio Perito Grafologo
Maria Cristina Conte
Mattia Gambilonghi, studente,  Catania
Cristina Grima Cuneo
Rudy Casagrande, Cuneo 
Alberto Ciullini Milano
Silvia Buffa
Monica Gaude, Torino, Architetto con amici e famigliari argentini
Marisa Lo Verde Palermo
Giuliana Monguzzi– Insegnante, Milano
Narramonto Teatro
Manuel Ferreira Compagnia Alma Rosé Milano
Eugenio Capezzuto
Canestri Maria Antonietta
Renzo Moro, architetto Udine
Bruno Bellerate — professore, Roma
Giulio Girardi – professore, Roma
Massimo Sestili – Roma
Marco Tagliavini – bologna
Paolo Serazzi, Torino
Gianna Berti Siena
Ghinzani Ombretta Milano 
Cicchitti Giuseppe Milano
Paola Biferale Roma
Eleonora Parlanti Roma
Tiziana Rinaldo –educatrice Servizi Sociali-Torino
Gabriele Aquilina ricercatore ISS Associazione “Narni per la pace”
Debora Serracchiani , consigliere provinciale PD di Duine, Segretario PD di Udine, avvocato
Antonio Aiello
Giovanna Murru, educatrice, torino
Luigi Bortolin — Udine.
Roberto Soldati
Daniela Marendino
Ccanto Luz Margot — Torino
Osvaldo Fracelli funzionario Servizi Sociali — Comune di Torino
Enzo Frulla,  circolo Legambiente di Pesaro
Marco Albeltaro, Storico
Stucchi Rossella
Carla Brini Milano
Giorgio Camerucci ( Associazione Ya Basta! Marche — ONLUS Jesi (AN)
Riccardo Brandi, Acilia Roma
Michele Ercole 
Fabian Sislian
Mariella Bogliacino, Torino
Marcela Santucho
Nelida Esther Turlione
Gregorio Sorgonà, dottore di ricerca
Jorge Ramon Centurion  (TV)
Ballerini Lorenzo Operatore Sindacale FIM CISL Brianza
Roberto Renzetti www.fisicamente.net
Alexander Hobel (precario della ricerca)
Menini Matteo
Gianpaolo Pennati
Mauro Cassano studente Bari
Néstor Busso Periodista
Andreetta Graziano
Gianluca Quaglierini  CENTRO SOLIDARIETA’ INTERNAZIONALISTA ALTA MAREMMA (CSIAM)
Mirella Bruttini Università degli Studi di Siena
Fabio Fratini  ricercatore CNR
Vincenzo Frezza CNR  Pozzuoli
Marcello Pesarini commissione migranti PRC-SE Marche Rete MIgranti “Diritti Ora!”
Danilo lillia
Maurizio Cerboneschi presidente. Circolo Piombino associazione Villtta per Cuba
Giuseppe Vitiello Professore Università di Salerno
Federico Cepparo
Monica Mazzoleni  Carnate Milano
Licia Canigola Assessora alle Pari Opportunità Provincia di Ascoli Piceno
Hernan Varela
David Lifodi – Siena
Fabrizia Maggi – Udine
Gabriela Romairone. Traductora
Fulvio Merlo – Palermo
Barbara Meo Evoli, Roma, giornalista e fotografa
Dora de la Vega, Argentina
Elisa Banfi da Ginevra
Eduardo Dellagiovanna (Brescia — Italia)
Antonio Lattanzi Assessore Diritti di Cittadinanza e Città della Pace L’Aquila
Montevidoni Elisabetta
Ettore Zerbino  medico psicoanalista     Roma
Renata Ilari       insegnante       
Laura Milone      
Marta Milone
Luis Federico Allega ex detenido desaparecido
Mario Giacompolli
Piero Sacchetti
Joerge Alberto Allega Ex detenido desaparecido
Andrea Landi
Marina Criscuoli, Genova italia
Franco Fuselli Genova
Alberto Chicayban musicista
Nicoletta Manuzzato, giornalista
Carlo Monti
Laura Bovina
Dino Biggio – Cagliari
Cristina Accornero, Torino
Marco Teatro – Milano
Giuliano Angotzi
Andrea Oleandri — Rifondazione Comunista/Attac Italia
Pardini Giorgio
Franca Buniva, assistente sociale, Torino
Mirko Porcu :  dipendente pubblico
Roberto Lesignoli
Juan Ignacio Manchiola
Maria Luisa Sillitti Torino
Alessandro Vignale Torino
Myrian Adriana Marchesich
Mirella Arcamone
Lorenzo Cavalieri
Antonella Miceli
Julieta Rathge Argentina
Nora Gluckmann
Bellabarba Letizia, Ass. Int.le Ainram Marche
Barbara Bellabarba  — Londra
Annalisa Antichi — psicologa
 Lisa Ginzburg    
Sartori, Maria Gabriella, Treviso, Italia
Guillemot, Marc, Treviso, Italia
Guillemtot, Carlos, Treviso, Italia
Caramelli Silvana
Chicchi Liberatore
Valsecchi Luigi, artigiano
Ferrario Ivana, insegnante
Fabrizio e Nicola Valsecchi autori del libro “Giorni di neve, giorni di sole”
Lorenzonetto Daniel
Vittoria Pagliuca (attivista per i diritti umani)
Gianfranco Mosca
Letizia Puicher scrittrice
Giulio D’Andrea  –Via Strassoldo 41  UDINE 
Cristiano Ceccucci (Guida Ambientale Escursionistica)
Sandro Sessa –Lega per i diritti dei popoli –Via Bagutta,12 –Milano
Edvige Bianchi –Lega per i diritti dei popoli –Via Bagutta 12 –Milano
Mannucci Giuseppe Campiglia Marittima (LI)  
Tiziana Vimercati
Gianpaolo Pennati
Simona Cataldi — Cisda (Coordinamento Italiano a Sostegno delle Donne Afghane)
Giovanni Reggiannini VIAREGGIO
Aldo ROTOLO
Gigliola DONADIO
Paula Locatelli  Argentina
Luigia Sforza, Roma
María E.Murguiondo
Ugo Millo
Sara Venturini
Luca Stanghellini
Giuseppe  Matteotti  Ass. Culturale Altre Voci  Rovato  BS
Francesca Zanni
Brenda Baños
Bruna Zorzini
Oriella Vezzoli — Brescia
Familiares de desaparecidos y detenidos por  razones póliticas Rosario
Arnaldo Capezzuto  (Napoli)  giornalista
Fernanda Veron — italo-argentina
Delia Ana Fanego
Melissa Capretti
Francesco Selis( www.franz-blog.it)
Georges Tabacchi
Alina Mussini Italia
Mariolina Mottura
Piattelli Marco.
Presidente dell’ Associazione Politico Culturale “Officina21”
Giulio Nicola Soldani
Adriana Bernardotti
Chiara Perucca
Mottura Giangiacomo (Torino)
Alice Macchi
Francesca Comand
Umberto Fiore
Eliana Gatti, Como
Laura Marchesi
Giovanni Paci
Vittorio Pillai Cittadino
Massimo Dalla Giovanna, Genova
Simone Bruno giornalista
Marco Todarello, giornalista 
Maurizio Guiducci
Patrizio Niccolai
Fabio Passador, Circolo ARCI“Tina Merlin” — Montereale V. (PN)
Laura Nolfi
Manuela Rossetti
Giuseppe Restifo, Rete di ecologia sociale
Alfredo Gomez Cadret
Ruth kries S.Alemania
Elisa Barracu
Andrea Derege architetto L.P. Torino
Simone Padovani (musicista)
Giovanni Sanson – Imprenditore
Maria Inés Bussi Suisse
Cristina Boggian, Verona,Italia
Lorena Nicardi  -  Sesto San Giovanni
Angelo Angelucci
Maria Grazia Ferraio Milano
Viviana Versace medico
Fernando Bortolus operaio
Marina Castrillo (Buenos Aires-Roma).
Licia Canigola ‚Assessora alle Pari Opportunità Politiche Sociali e Pace della Provincia di Ascoli Piceno
Ivan Bert ricercatore Sonoro
Juana Aguilera Jaramillo
Secretaria Ejecutiva de la Comisión Etica Contra la Tortura — Chile
LIMEDDH Liga Mexicana Para la Defensa de los Derechos Humanos
Daniela Fontanot
Alessandro Spena
Massimo Lameri
Carla Mancuso
Maria Prat Università del Piemonte Orientale
Silvia Cavanna
Simonetta Guarracino de Jaramillo
Valentina Perini
Davide Anzalone
Giovanni Turano, libraio, Como
Marilena Ambrosini, delegata CGIL Sanità-Como
Claudio Cattaneo, Como
Martina Mazzoran
Renato Caputo, docente, Roma
Lorena di Bologna
Daniela Silvestri Pordenone Italia
Norma Victoria BERTI (Presidente Associazione Argentino Italiana Piemonte ‘ONLUS’)
Paola Santini Roma
Alfonso Reccia
Emmanuele Paschetto, pastore evangelico
Dina Saccomani, casalinga
Simone Paschetto, consulente
Edoardo Balletta
Adelina Bartolomei-Psicologa-Roma
Natalia Giannoni (Insegnante — Firenze)
Marco Fulvio Barozzi Località Fiorente Locate di Triulzi (MI)
Silvia Presazzi
Alberto Giorgi
Maria Ludovica Chiambretto Direzione Politiche sociali Responsabile Uff. ” Terzo Settore” TO
Urti Elis
Sebastiana Ottaviani
Ivo Fogliasso       giornalista
Giovanna Tresso assistente sociale
Amala Fogliasso educatrice
Priya Fogliasso   studentessa universitaria
Vincenzo Paglione traduttore
Roberto Tesei Segretario Circolo Partito democratico — Massa Fermana FM
Luciano Valbrega Roma
Redazione Antimafia Duemila
Gaia Capogna
Tobias Bert
Vittoria Pagliuca (attivista per i diritti umani)
Maura Borghesi
Vera Zeni
Anna Roccotelli– Docente
Anna Cuomo 
Pino Cadelano
Contino Enrica
Tino Favazza
Federica Patanè studentessa
Bendetta Giorgetti
Piero Stella Torino
Luigi Francesco Montanini
Margherita Zaccagnini
Gabriella Simonis Torino
Micale Giovanni Palermo
Pin Massimo Operaio vice-presidente ANPI Portogruaro
Paola Meneganti
ing. Hugo O. Francisconi
Maria de Lourdes Jesus
Marzio Marzot
Jorge Canifa
Francesca Vitalini
Helen Silva Ramos
Carlo Nobili, antropologo Roma
Angelo Aiello
Stefano Pizzato
Calamita Iginio Roberto, ex prigioniero politico italoargentino
Flavia Fabris
Maria Paola Zunino  impegnata  per la  difesa  dei  diritti  umani
Marco Varrone Vaprio d’Agogna (No)
Alessandro Scaglioni
Roberto Mariottti
Fabrizio Romano Fratini, cittadino della Repubblica Italiana
Fabrizio Feliziani attivista per i diritti umani
Patrizia M. Franchi (traduttrice e poetessa)
Paola Fiore
Leonardo Petrucci Studente
Srenella Ottaviano — donnE manifestE — L’Aquila
Stefano Mantovani — Sevazzano Dentro – Padova
Angela Serreli
Mario Grnade (TO)
Alessandra Marabotto
Maria Paola Antonioli
Giuseppe Sansoni
Patrizia Iommi
Alessandro Marucci Roma
Claudio Demurtas
Alessandro Caneva
Giuseppina Giacomazzi
Norberto Forgione
Elena Maria Svanera
Enrico Furbini
Rossella Tedeschi
Raffaele Candeliere
Giuseppe Buondonno (Fermo) AP
Davide Tecchi Pesaro
Micol dell’Oro cittadina italiana
Giancarla Ferabini
Stefania Rossi
Stefano Pirazzini
Montes Omar
Lilia Farias
Beppe Navello regista
Ilaria Olimpico
Franca Fabrizio
Maria Bonaria Usai
Sergio Babini
Angelo Scarafiottti
Sara Bevilacqua, 23 anni, italo-argentina, stilista. Barcellona, Spagna
Gilberto Baldaccini
Alexandra Tomaselli, Trento, Italia
Forni Natale
Luigi Silenzi
Paola Bonelli
Mauro Querci
Piero Bevilacqua
Rossano Manzato – Motta di Livenza
Nadia Sorace
Barbara Pastorini
Mariangela Frigerio – Meda
Maria Lucia Alcate
Adriana Guida  
Cristian Rossi Consigliere Provincia Lucca PRC
Daniele Fusco (Ispettore del Lavoro) DRL Lazio
Romana Tilli - Confcommercio
Roberto Pierini Follonica
Cinzia Conte
Angelo Gabrielli
Michele Pucci
Charles Heimberg, storico
Davide Menozzi (Reggio Emilia)
Elena Baldi Gamba.
Gian Luigi Rossi
Salvatore Ricciardi redattore di una radio locale
Elisa Vitale
Anna Milazzo, residente in Campi Bisenzio (FI)
Sara Rocutto, Pordenone
Elisabetta Mazza
Silvia Barbieri
Antonio Brusa Storico, Università di Bari
Mauro Polii
Luigi Morsello
Piero Maria Piazza Chianocco TO
Giorgio Feroldi
Tiziano Pelanda Terni
Emiliano Antonelli
Fabio Benedet
Ana Alejandra Germani
Maria Andreotti  Associazione Italia– Nicaragua
Daniele Maurizi Fotografo
Gabriella Invernizzi
Stefano Giorgio Moser regista
Mario Piccioni.
Ilaria Gorgoni
Luca Vivan
Francesco Pea
Anna Venturini
Graziano Tonellotto 
Ada Trifirò cooperante
Stefano Caroselli
Antonio Graziano Cooperante Internazionale Montevideo, Uruguay
Patrizia De Rossi Roma
Stefano Mangini
Loreti Franca Torino
Nicola Francomano
Maurizio Sartori, Monza
Stefano Vanzetto
Pierangelini Davide
Ass. Socio sanitaria culturale Ridere per vivere
Cooperativa sociale ONLUS Ridere per Vivere
Ass.
ALICE NEL MONDO
Moreno Biagioni (della Consulta per l’immigrazione dell’ANCI Toscana)
Paola Giovine equosolidale Lecco
Salvatore Vitale
Maria Baldanza
Giorgio De Rossi
Gabriella Bona – giornalista
Manuela Cola
Rosella Bottallo
Ornella Labalestra
Emmanuel Mouriño Caglioni
Maria  Paola  Zunino  Girotti
Claudio Tosi
Mario Rosa
Antonella Bonamici
Massimiliano Massimiliani  consigliere provincia di roma partito democratico
GianFranco Padovano, educatore
Guido Tallone Sindaco Rivoli
Gian Luigi Bettoli, spilimbergo (pn)
Susanna Bassi
Luigi Cesare Ceratto , Nichelino
Morelli Mariantonietta

Amelia Rosssi (VT)
Mazzarini Giampietro
Sponton Pietro
Stefano Massei musicista
Anna Maria Gatti
Martina Favilli studentessa
Alessandro Gentili
Mario Gaude Torino
Alessandra Chinaglia, medico Torino
Agostino Saglietti — impiegato
Nadia Ballestrin – insegnante
José Francisco Escobar
Andrea Morellato grafico Verona
Lucia Mina Torino
Limoli Lara Brescia
Luciano Di Fant, missionario e animatore dei movimenti sociali in Brasile
Monica Bruera, insegnante e artista
Tullio Fabbro – Mels (UD)
Gabriella Friso responsabile Uff. Diritti di les Cultures onlus ‚Lecco
Alberto Ara
Oscar Farina Mendoza Argentina
Sergio Razore
Tina Pepe
Raffaele Consiglio
D’Agosto Enza — Sommariva Bosco (CN)
Clara Isasmendi ciudadana italo argentina
Manuel Ponso
Paola Quintavalla
Silvia Giusti Udine 
Rita Cultelli-italouruguaya (hija de expresopolítico en Uruguay y Argentina:Andrés Cultelli y hermana de Alfredo Cultelli asesinado en Uruguay)
Valeria Perotti insegnante Piacenza
Francesca Comand
Vittorio Agnoletto Europarlamentare
Veronica Murracino
Valeria Perotti insegnante Piacenza
Elena B. Raimondi Coordinadora del Centro Cultural de la Cooperación San Martín 1371 — Rosario CP
Marcela Elsa Sago La Plata. Argentina
Diego Vitali, webmaster
Alessandra Bincoletto maestra
Ya basta Marche
Roberta Vitale, Palermo
Patrizia Sacco Lugo (RA)
Martina Pasqualetto, studentessa
 

 
 
 
 
     
 
 
 
 
 

 

la lista dei nomi dei firmatari verrà aggiornata qui man mano che giungeranno le adesioni
 

Posted by on 07/03/2009.

Categories: America latina, Argentina, dblog

34 Responses

  1. Non ho parole per descrivere l’ignoranza e l’assoluta mancanza di qualunque sensibilità civile ed umana prima che politica del governo italiano, di chi lo “rappresenta” e di tutta la schiera di boriosi che ci gravitano intorno e lo sostengono. Quesa gente ormai davvero pensa che può dire e fare quello che gli passa per la testa senza preoccuparsi mai nè delle conseguenze nè delle ricadute di quello che dicono e, peggio ancora, di quello che fanno.

    by Olindo Ionta, Ricercatore Antropologo on feb 19, 2009 at 11:32

  2. Il mangiacaccole
    http://www.youtube.com/watch?v=w_1UMO-pX0Q
    deve chiedere scusa in ginocchio e con la cenere in testa.

    by Gavino on feb 19, 2009 at 11:32

  3. Ieri, discutendo con alcuni amici di sinistra, non capivo come potessero affermare che Berlusconi avesse fatto una battuta sui desaparecidos argentini…

    Solo dopo ho capito: casualmente io mi ero imbattuto nel video con la versione integrale della frase e non avevo considerato invece che la base elettorale della sinistra si informa principalmente tramite il sito di Repubblica, l’arma di propaganda della sinistra, di proprietà dell’affarista di sinistra Carlo De Benedetti.

    Bene, Repubblica ha pubblicato una versione “tagliata” del video, in cui, ascoltando la frase così decontestualizzata ad arte, sembra che Berlusconi stesse raccontando una barzelletta, mentre invece parlava degli insulti che riceve dai giornalisti e dai media di regime. Tra questi insulti c’è anche quello di essere un dittatore.

    Questo perchè Repubblica non va confusa con un mezzo di informazione, è propaganda, un prodotto di basso profilo per i suoi lettori antiberlusconiani.

    Ecco la frase completa, in cui Berlusconi, parlando degli insulti che riceve, definisce l’argentino “dittatore” e “drammatico” quello che ha fatto, questa:

    “Ho ricevuto tanti insulti dalla sinistra, sembra diventato lo sport nazionale, lo vedete sui giornali, non fanno altro, di me hanno detto di tutto, che sono l’orco di Arcore, che sono come Hitler, che sono come Mussolini, che sono come quel dittatore argentino che faceva fuori i suoi oppositori portandoli su un aereo con un pallone, poi aprivano lo sportello e dicevano c’è una bella giornata fuori, andate a giocare, che fa ridere ma è drammatico”

    La frase completa siamo riusciti a trovarla su un sito antiberluconiano, il cui gestore, ha si anche lui montato il video, mettendo all’inizio la frase tagliata, ma non essendo un disinformatore di professione, ha lasciato nella seconda parte del video la frase completa, non tagliata, quella che rende palese la mistificazione a scopo politico delle parole di Berlusconi; ecco il link http://www.quinews.it/2009/02/18/berlusconi-ironizza-sui-voli-della-morte/

    Repubblica invece, una vergogna per il giornalismo italiano, ha pubblicato solo questa, che, decontestualizzata ad arte, fa si che il lettore creda che Berlusconi abbia iniziato a raccontare una barzelletta, mentre parlava degli insulti a lui diretti.

    “…Come quel(la del) dittatore argentino che faceva fuori i suoi oppositori portandoli su un aereo con un pallone, poi aprivano lo sportello e dicevano c’è una bella giornata fuori, andate a giocare, che fa ridere ma è drammatico“
    http://tv.repubblica.it/copertina/deasaparecidos-gaffe-del-premier/29595?video

    E Berlusconi è serissimo mentre parla, e definisce l’operato del “dittatore”, “drammatico”.

    Ovviamente il video “tagliato” è stato preso a riferimento da tutti gli altri media di regime ( dalla Rai

    by Mariasol on feb 19, 2009 at 14:16

  4. - continua– …dalla Rai, all’Unità, a Sky, al Corriere) e la versione “corta” già spopola su youtube (la disinformazione sa ben usare le nuove tecnologie per diffondere le mistificazioni che crea, da youtube al podcasting ai blog), pubblicata dai soliti ed ignari “soldatini” a servizio.

    Certo ogni tanto quelli che inventano titoli, che mettono le virgolette ed inventano le frasi vengono “beccati” dalla giustizia, come il direttore dell’Espresso(Repubblica), recentemente condannato insieme a Travaglio per diffamazione proprio per aver messo virgolette di fantasia.

    Ma loro hanno le spalle coperte dal miliardario De Benedetti (possono permettersi di pagare gli avvocati e le multe cui vengono condannati) e sono “professionisti” nel campo.

    In fondo quello che interessa è mettere in cattiva luce il nemico, con qualunque mezzo, onesto o disonesto, come ci ha insegnato Lenin, no ?

    E magari anche distarre la base elettorale dalla catastrofe che si sta abbattendo sulla sinistra…

    by Anonimo on feb 19, 2009 at 14:17

  5. Cara Mariasol
    ti assicuro che per chi ha cuore le vicende lationoamericane e i diritti umani che quelle dittature hanno impunemente calpestato e violato, la versione integrale non fa più onore al tuo beneamato Berlusconi della versione “tagliata”. Ti assicuro inoltre che in Argentina si sono indignati tantissimo sulla base del video degli amici di Qui News e non di quello della Repubblica. Insomma stiamo a sottilizzare sulle virgole di Berlusconi, il fatto è uno solo, che catastrofe o non catastrofe della sinistra (che non si sta abbattendo ora ma è da tempo in atto purtroppo) Berlusconi farebbe meglio a stare zitto in certe circostanze e con lui quelli che fanno gli avvocati del diavolo…
    Saluti.

    by Annalisa on feb 19, 2009 at 15:12

  6. “…poi aprivano lo sportello e dicevano c’è una bella giornata fuori, andate a giocare, che FA RIDERE ma è drammatico”… non si capisce dove si incontra la comicità in questo pezzo e non si capisce con che coraggio qualcuno difende una persona che trova comica una affermazione di questo genere… “La Repubblica” di Sinistra? Roba da dissociazione mentale!

    by Ciro on feb 19, 2009 at 15:45

  7. Mariasol, vorresti dire DOVE di preciso nelle testate Rai hai visto ripreso il video di Berlusconi? Sarebbe una notizia…

    Io posso dire che radio Rai stamattina al gr2 delle 7.30 ne ha trasmesso integralmente l’audio, a partire da “Di me hanno detto tutto i signori della sinistra” fino a “Fa ridere ma è drammatico”.

    Sul fatto che Berlusconi sia “serissimo” mentre pronuncia queste parole, come tu affermi, direi che ognuno può farsi un’idea andando a vedere o a sentire personalmente.

    Le reazioni furibonde in Argentina danno un feedback un po’ diverso dal tuo.

    by Cecilia on feb 19, 2009 at 17:46

  8. “…*c’è una bella giornata fuori, andate a giocare, che fa ridere*…” (Risate in sala).

    mariasol, è proprio questa la ‘battuta’ sui desaparecidos che ha fatto infuriare gli argentini. Personalmente la trovo una cosa gravissima, perché su certe cose non si può e non si deve scherzare mai, quale che sia il contesto. Per spiegarmi meglio: Sarebbe stato egualmente grave se avesse detto: “Non sono come Mussolini, che mandava gli oppositori in vacanza al confino (risate del pubblico in sala), che fa ridere, ma è drammatico”.

    Insomma, una questione di Stile e di Buongusto, oltre che di Buonsenso. Tre qualità che evidentemente sono oramai merce rara. Mi dispiace un po’ per l’ambasciatore italiano in Argentina, che non deve aver passato un bel quarto d’ora.

    by Giancarlo on feb 19, 2009 at 20:45

  9. Aderito e sto diffondendo… ciao annalisa

    by Pietro Orsatti on feb 19, 2009 at 21:08

  10. Mariasol, certo che ci vuole un bel coraggio a difendere un personaggio come Berlusconi! Le sue “battute” e i suoi “scherzi” gettano continuo discredito sul paese. Solo in Italia c’e’ chi riesce a riderne. Io comunque mi vergogno profondamente di essere rappresentata da una persona del genere e mi vergogno anche per quelli che, rimbecilliti dalle sue televisioni – spazzatura, lo votano.
    E chiedo scusa a tutti coloro che ha offeso ed offendera’in futuro.
    Mariasol, vai a leggerti un po’ i commenti sulla stampa internazionale! Ma certo, secondo te anche quella sara’ influenzata da Repubblica. Non c’e’ peggior sordo di chi non vuol sentire.
    Giancarla

    by Giancarla on feb 19, 2009 at 22:13

  11. Pensiero notturno:
    Mi piacerebbe sapere da chi e quando Berlusconi è stato paragonato a un dittatore argentino.
    Se qualcuno me lo sa dire…

    by Anonimo on feb 20, 2009 at 01:13

  12. scusate, non ho messo il nome

    by Gavino on feb 20, 2009 at 01:17

  13. Corro immediatamente a firmare. Ho sempre voluto utilizzare l’indifferenza verso Berlusconi e le sue squallide “battute”, ma questa è vergognoso, priva di cultura, e mi fa rabbia sentire le risate del suo pubblico. Si dovrebbe vergognare, lui e tutti gli uomini della P2 che si sono resi complici del massacro in Argentina.
    Oggi ho deciso di parlare appunto della P2 e i desaparecidos.

    Un abbraccio!

    http://incarcerato.blogspot.com/

    by l'incarcerato on feb 20, 2009 at 08:25

  14. Cara mariasol, non siamo mica cretini. Ho ascoltato con attenzione tutto quello che ha detto, il video integrale, e per favore non dirmi che non ci abbia messo dell’ironia sul fatto tragico dei desaparecidos, tanto è vero che molti stolti si sono fatti pure una bella risata…

    E non è la solita battutella come dare dell’abbronzato ad Obama,è ben doversa e veramente triste.

    by l'incarcerato on feb 20, 2009 at 08:34

  15. Non vorrei rovinarvi la mattinata ma credo che sia utile leggere questo articolo tratto da Il Giornale:
    http://www.quinews.it/2009/02/20/il-giornale
    offesa su offesa, oltretutto la domanda finale della Maria Giovanna Maglie (ma dopo Craxi ancora la fanno scrivere? ah i benefici delle “rendite”…) è terribile.
    Ancora, e per chi nei giorni scorsi mi ha detto che vedo fascisti dappertutto oggi su Libero: SILVIO PRONTO A TUTTO (riguardo alla nazionalizzazione delle banche) COME FECE MUSSOLINI CHE SALVO’ L’ITALIA E LA SUA ECONOMIA).
    Quindi caro anonimo che non ci dormi la notte, come vedi se lo dicono anche da soli che la deriva quella è.
    Buona giornata a tutti. Vi ringrazio per le adesioni che sono tantissime e per la partecipazione.

    by Annalisa Melandri on feb 20, 2009 at 10:24

  16. Cecilia, ho dovuto togliere il tuo commento perchè il link troppo lungo riportato sformattava la pagina, segnalavi comunque a Gavino un articolo del Corriere della Sera online che parlava della vicenda rimandando a dichiarazioni di Di Pietro.
    E’ rintracciabile online.

    by Annalisa on feb 20, 2009 at 10:28

  17. …non ho aggettivi sufficienti per definire tali parole… Le allineo ad una orrida considerazione fatta recentemente da un sacerdote: che durante l’olocausto –quando morirono migliaia di persone nei campi di concentramento– non si sapeva cosa succedeva dentro alle docce, secondo questo prete facevano SEMPLICENENTE la doccia per pulirsi… Che differenza c’è tra questo prete e Berlusconi? Nessuna! semplicemente nessuna.

    by Lorena di Bologna on feb 20, 2009 at 11:03

  18. grazie Cecilia

    by g. on feb 20, 2009 at 11:19

  19. che dire? semplicemente vergognoso

    by cristina di molfetta on feb 20, 2009 at 11:25

  20. Gavino, ammettiamo che sia vero — come lascia intendere il Corriere — che Berlusconi si riferiva a Di Pietro quando ha dichiarato che “i signori della sinistra” gli dicono di tutto, compreso che è un dittatore argentino.

    Ma il punto è, Di Pietro è “di sinistra”?

    by Cecilia on feb 20, 2009 at 13:21

  21. sono terrificata e sconvolta. mi vergogno profondamente di essere rappresentata da una persona così ignorante e superficiale. questa cosa mi ha letteralmente scioccato, non posso non pensare a tutte le testimonianze lette e ascoltate di coloro che hanno vissuto tutto questo e una rabbia tale mi sale che non riesco a trovare le parole.….
    il mio pensiero è per le 30.000 persone sterminate dal terrorismo di stato e alle loro fantastiche madri che ancora oggi lottano per la giustizia e la memoria
    non dimentichiamo, nunca mas
    cristina
    p.s. invito alla lettura de “il volo” di horacio verbitsky

    by cristina on feb 20, 2009 at 14:27

  22. massìììì, lo farà anche –lui il sasso lo tiene sempre in tasca.…

    by laura on feb 20, 2009 at 21:25

  23. Ho firmato con convinzione.
    Ho anche inviato una mail all’associazione delle Madri di Plaza de Mayo nonché alle Nonne di Plaza de Mayo. Considero le dichiarazioni rese da Mercedes de Meroño il 19 febbraio (leggibili qui http://www.madres.org/asociacion/showit.asp?act=2) una forma di ringraziamento per la solidarietà espressa da molti italiani a loro e ai loro cari e per la presa di distanza dalla orribile “battuta” di Berlusconi.

    by Mauro Cassano on feb 21, 2009 at 12:35

  24. Non è mai il caso di fare battutte che hanno per sfondo la tragedia. E che tragedia! Quella di persone (persone come noi) che semplciemente perche non la pensavano come il doittatore di turno, venivano prese, torturate, assassinate, fatte sparire. Assurdo e incivile prendere una simile tragedia e farci una battutta o un paragone. Scrivo dal Venezuela, paese dove purtoppo e’ nata la figura del “desaparecido”, negli anni ’60, sotto i governi democratici della “Quarta repubblica” che molto democraticamente facevano sparire gli avversari politici, a volte solo presunti tale. A capo di quei servizi segreti vi era un terrorista, un assasino, un torturatore, tale Luis Posada Carriles, ben protetto dagli USA. Egregio signor (utilizzo tale termine solo per educazione, ma non merita certo di essere chiamato signore) Berlusconi qua in questo paese i governi democratici non solo hanno fatto sparire migliaia di persone, ma addirittura per impedirme il riconoscimento venivano tagliate le mani … Una tragedia umana di cosi grandi proporzioni non puo’ far ridere. Solo un i*******e incosciente è capace di trovare comico e di ridere su simili tragedie. Ho firmato. Era mio dovere

    by Attilio on feb 22, 2009 at 08:10

  25. Se nazionalizzasse per davvero le Banche sarebbe ottimo, ma invece gli sta regalando(con i nostri soldi) altro denaro! Altro che nazionalizzazione…

    by l'incarcerato on feb 22, 2009 at 15:13

  26. per carità! sono profondamente indignato di essere governato da simili elementi…

    by sathya on feb 23, 2009 at 12:24

  27. P2, P2 sempre P2.
    Qui come in Argentina. Qui come nella tragedia dei desaparecidos.
    http://www.diarioperfil.com.ar
    /edimp/0291/articulo.php?art=9495&ed=0291

    by Giancarlo on feb 25, 2009 at 14:42

  28. .…dobbiamo essere pronti ad una prossima sua battuta sulle “brioches” al G8 di qst estate.…

    by Gilda Sabatini on feb 25, 2009 at 19:22

  29. Il fatto che un cafone ci govrena non significa che ci rappresenta tutti. Rappresenta chi lo ha votato.

    by Federico on feb 26, 2009 at 17:31

  30. contro il nano bandito,sempre

    by marco fiorellino on mar 3, 2009 at 09:01

  31. Che barba che noia voi comunisti

    by Anonimo on mar 7, 2009 at 12:11

  32. Allora migliorate il vostro umorismo! oppure date il cambio a quel vecchio comico d’avanspettacolo…

    by cometa on mar 7, 2009 at 16:35

  33. Anonimo annoiato, perchè non ti fai una sega? Oppure fatti un giro di ronda.… Tra poco ti danno pure il manganello

    by Bakunin on mar 8, 2009 at 02:09

  34. un abbraccio speciale oggi annalisa.
    e buona lotta!

    by maria rubini on mar 8, 2009 at 09:57

Leave a Reply

 

« | »




Articoli recenti


Pagine