Assange torna a parlare di informazione

0 commenti

di Annalisa Melandri — in esclusiva per l’Indro  - 8 febbraio 2013

Julian Assange torna a parlare di mezzi di informazione e potere dall’ambasciata ecuadoriana a Londra  dove si trova  dal 19 giugno del 2012.

L’attivista e giornalista australiano, fondatore di Wikileaks,  in una intervista concessa al quotidiano brasiliano  ‘O Estado de Sao Paulo dice che il grande problema dell’America latina è la “concentrazione mediatica, cioè la detenzione del potere dell’informazione in mano a poche famiglie, concetto  che viene espresso sovente anche come ‘latifondismo mediatico’ o ‘latifondo dell’informazione’. (altro…)


Assange: il Sudamerica solidale con l’Ecuador

0 commenti

UNASUR e ALBA firmano per il diritto sovrano a concedere l’asilo politico

Correa: violare l’ambasciata per arrestare il fondatore di Wikileaks sarebbe “un suicidio per il Regno Unito”

27 agosto 2012

di Annalisa Melandri per L’Indro*

Si stringono solidali all’Ecuador i Paesi membri dell’UNASUR (Unione delle Nazioni Sudamericane) e dell’ALBA( Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America). Meno di una settimana fa, a Guayaquil, in tutta fretta, sono state organizzate e realizzate riunioni straordinarie dei due organismi regionali per manifestare all’Ecuador piena solidarietà rispetto alle minacce del Regno Unito di violare l’Ambasciata del Paese sudamericano a Londra per arrestare Julian Assange che vi si trova beneficiando dell’asilo politicoconcessogli dal presidente Rafael Correa. Londra aveva anche negato il salvacondotto necessario per permettere ad Assange di uscire dalla sede diplomatica e prendere un aereo diretto in Ecuador. Nel corso dei due vertici è stato espresso dai vari Paesi il rifiuto unanime all’uso della forza degli Stati, laddove sono vigenti trattati internazionali stipulati proprio per regolare tale tipo di questioni. (altro…)


Julian Assange: unità e determinazione nella risposta alla repressione

0 commenti

“… Se  Bradley Manning realmente ha fatto quello di cui è accusato, è un eroe, un esempio per tutti noi, uno dei più importanti prigionieri politici del mondo.

Bradley Manning deve essere liberato.

Mercoledì scorso  Bradley Manning ha trascorso il suo 815° giorno in carcere senza proceso. Il periodo  massimo concesso dalla legge sono 120 giorni.

Giovedì scorso, il mio amico NabellRajab è stato condannato a tre anni per un tweet. (altro…)


Julian Assange entrevista Rafael Correa, presidente de Ecuador

0 commenti

The video cannot be shown at the moment. Please try again later.

Julian Assange entrevistó Rafael Correa recentemiente. En estos días Assange se encuentra en la embajada de Ecuador en Londres esperando que sea aceptado por ese país su pedido de asilo politico.

Aqui el link para ver el video con subtitúlos en italiano