Haiti entra a far parte dell’Alba? Ci credo poco…

2 commenti

Haití antes del terremoto. Fotografía: Alice Smeets.

Haiti è  paese “osservatore” dell’ALBA (Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America) dal 2007. Il presidente  Michel Martelly ha dichiarato proprio oggi a TeleSUR di star valutando la possibilità di diventarne membro effettivo. Io non ci credo. E secondo me ci crede poco anche lui. Staremo a vedere. Intorno ad Haiti girano interessi enormi, e non solo degli Stati Uniti. Tutta la destra latinoamericana con l’aggiunta di elementi asiatici, ha già fatto la propria puntata. Martelly  se pensa di poter entrare a far parte dell’ ALBA rischia di fare la fine di Mel Zelaya, se gli va bene… Egli pero non è  nuovo a sparate del genere. E’ di qualche mese fa la proposta di rimettere in piedi l’esercito haitiano, disciolto ormai 17 anni fa da Jean Bertrand Aristide per essere il settore più  vincolato a colpi di Stato. Non si vede la necessità di un esercito in un paese in cui manca praticamente TUTTO. A meno che non sia funzionale ad altri interessi. Ah… infatti, si vocifera che verrà addestrato guarda guarda … dal MOSSAD.

Tornando all’ ALBA, Haiti non è un paese sovrano, non lo e’ mai stato  e quindi Martelly non può decidere in tal senso. La  percezione che io ho è che con il terremoto la sovranità o la possibilità di conquistarla, Haiti  la abbia definitivamente perduta. E il silenzio, il far finta di non vedere cosa si sta costruendo (o non costruendo a seconda dei punti di vista) intorno alle macerie di Haiti da parte della sinistra latinoamericana, a mio avviso è terribile. 

Link foto

  1. sì beh in effetti suona molto strano haiti nell’Alba. cioè, proprio improponibile :) ma fra l’altro, non sono tornati i tomtom macoute per strada?
    saluti

Lascia un commento Trackback URL: