Giulio Girardi, il ricordo di un teologo perseguitato dalla Chiesa

0 commenti
Giulio Girardi si e’ spento a Roma il 26 febbrario scorso, lo ricorda Bucanero, la trasmissione sull’America Latina di Radio Popolare Roma diretta da Nadia Angelucci, Rachele Masci,  Gianni Tarquini. Qui il link dove ascoltarlo.
Giulio Girardi è stato filosofo, teologo, teorico tra i fondatori di Teologia della Liberazione e ci ha lasciato a 86 anni appena compiuti. Promotore del movimento Cristiani per il Socialismo, ex sacerdote salesiano, perito del Concilio Vaticano II in qualità di esperto del marxismo e delle problematiche dell’ateismo contemporaneo, viene successivamente espulso dall’Università’ Salesiana di Roma, da altri atenei cattolici, dalla congregazione salesiana e, successivamente, sospeso a divinis, tutto per “divergenze ideologiche”.
Il suo è stato un pensiero lucido e onesto, la sua vita è stata caratterizzata dall’amore e dalla dedizione per gli esclusi, gli oppressi e per tutte le minoranze. Bucanero dedica l’intera puntata (4 marzo 2012) , in una versione un po’ più lunga del solito, a questo uomo che ha attraversato il XX secolo senza mai rinunciare all’utopia liberatrice. Il racconto di coloro che lo hanno conosciuto a livello personale e umano. Ai nostri microfoni Gianni MinàAlex ZanotelliGiovanni Franzoni, il teologo della liberazione  brasiliano Marcelo BarrosVittorio Bellavite di Noi chiesa, Bruno Bellerate,Raniero La Valle. (Fonte Bucanero)
P.S. Saluto e abbraccio Bruno Bellerate, che e’ stato veramente vicino a Giulio fino all’ultimo dei suoi giorni.

Lascia un commento Trackback URL: