Annalisa Melandri



« | »

Jordi Valle arrestato

Avevo deciso di non scrivere più di lui e nemmeno di pubblicare ulteriori commenti che lo riguardassero in calce a questo articolo che aveva scritto per il manifesto  Maurizio Matteuzzi  che avevo ripreso sul blog e che grazie alla diffusione in rete,  aveva contribuito sicuramente a smascherare in parte le attività criminali (almeno in campo giornalistico) di quello che ora viene definito “la primula rossa” della truffa internazionale. Tuttavia,  finalmente Jordi Valle e’  stato arrestato qualche giorno fa dai carabinieri di Casteggio, con documenti falsi.

Un Jordi Valle messo alle stratte nell’agosto del 2008 da quell’articolo che aveva finalmente stroncato la sua carriera di finto giornalista (Repubblica gli pubblicava regolarmente interviste inventate di sana pianta a personaggi di rilievo internazionale come Adolfo Cano, leader delle FARC colombiane o Gabriel Garcia Marquez)  aveva anche minacciato proprio sul blog, di denunciarmi  per diffamazione (bella vero?).  La decisione di non pubblicare i commenti non avvenne a causa di questa  minaccia, figuriamoci, ma avvenne parecchio tempo dopo, avendo constato che il blog si stava trasformando in una specie di caccia all’uomo con vari annessi e connessi (segnalazione di indirizzi, spostamenti, descrizione dettagliata di fatti e persone, anche differenti dal Valle). Questo non potevo, per ovvie ragioni, continuare a permetterlo. Spero di essere stata compresa, anche se mi rendo conto di aver chiuso “una valvola di sfogo” per alcuni di voi personalmente colpiti nella vicenda.

Tanti si sentiranno sollevati dall’ arresto di Jordi Valle, il quale veramente ha  fatto  del male a parecchie persone, soprattutto donne, e questo fa ancora più rabbia.
Rimane tuttavia l’amarezza di non aver capito ancora come avesse fatto a farsi pubblicare le interviste fasulle da Repubblica. Scrissi una lettera al suo direttore di allora Ezio Mauro,   ma senza ricevere risposta. Il capo redattore  de il Venerdì, Attilio Giordano,  che era stato chiamato a dare spiegazioni rispetto a una intervista ad Alvaro Uribe smentita anche dalla Presidenza colombiana attraverso la sua ambasciata in Italia,  mi scrisse ma senza fornire delucidazioni degne di nota.  Comunque le interviste non vennero più pubblicate, di Valle si continuò a parlare soltanto in rete e specialmente in questo blog. Credo che fosse finito a Repubblica per qualche giro o conoscenza poco chiaro, per un favore, per affari,  non lo so e non lo sapremo mai. Le mie sono  soltanto supposizioni.

Non penso che quelli di Repubblica siano tanto stupidi da fidarsi di un perfetto sconosciuto (almeno giornalisticamente parlando) senza verificare la veridicità di un’intervista ad Alfonso Cano. Ne ho fatte di più interessanti io nel mio piccolo e soprattutto di più autentiche,  ma credo che il Venerdì non me le pubblicherà mai. Anche questo è uno spaccato d’ Italia d’altra parte, come la nave che affonda per una manovra azzardata e non consentita (l’inchino sotto costa) effettuata dal  suo capitano ma che tuttavia praticava  da mesi con la compiacenza di tutti. Fino alla tragedia, che il momento in cui tutti ovviamente  fanno finta di non sapere.

Questo l’articolo del Corriere di Como che annuncia l’arresto di Jordi Valle:

Da Valmorea a Casteggio: in manette il re delle truffe. Si nascondeva dietro centinaia di alias e nazionalità Stampa E-mail
Sabato 21 Gennaio 2012
Fermato con documenti falsi
Il re delle truffe viveva a Valmorea. Dove, ovviamente, non aveva mai pagato l’affitto e per questo era stato allontanato dal proprietario di casa.
Si faceva chiamare Jordi Arevalo, uno dei suoi tanti alias (il più diffuso era però Jordi Valle), anche se il suo nome reale era ed è Giorgio Valle, 50 anni, nato a Sondrio.
A fermare le sue “imprese” sono stati i carabinieri di Casteggio, nella provincia di Pavia, che gli hanno contestato il reato di falsa attestazione di generalità , dopo averlo trovato con una carta di identità francese falsa.
Perché la “primula rossa” della truffa internazionale, con migliaia di casi di raggiri sparsi in tutta Italia — Lario compreso — non solo cambiava nome ma anche nazionalità a seconda delle esigenze e del momento.
Ora — «finalmente» dicono i componenti di un comitato delle vittime nato appositamente — è rinchiuso in cella per scontare una pena di 18 mesi rimediata per l’arresto in flagranza a Casteggio. C’è da scommetterci che a breve pioverà sui carabinieri pavesi una miriade di richieste di informazioni.
Tra le truffe preferite di Jordi Arevalo, oppure Jordi Valle, oppure Giorgio Valle, c’era — secondo l’accusa — lo spacciarsi per il manager di una grande e nota multinazionale per poi entrare nei consigli di amministrazione di società in crisi ed infine svuotare ulteriormente le casse dall’interno. Spesso, in questi casi, l’alias era romantico: Pier Marcel. Uno dei centinaia di nomi utilizzati dal re delle truffe ora in galera.Mauro Peverelli

Posted by on 22/01/2012.

Tags:

Categories: Dis-informazione/Des-información, Featured, In Italia, Miei articoli/Mis artículos

31 Responses

  1. Sì, finalmente “jordi valle” è stato arrestato.
    Grazie al fatto che mesi fa fosse stato IDENTIFICATO dalle Forze dell’Ordine (grazie ad indagini svolte, ahimé, da alcune vittime supportate da un avvocato lecchese). Si è scoperto essere Giorgio Valle, nato a Sondrio il 7-11-1950. Italianissimo quindi e non catalano o francese come si spacciava da decenni.

    by fabrizio.sonnino on gen 22, 2012 at 02:08

  2. Brava Annalisa,
    come sempre una spanna avanti a tanti giornalisti o presunti tali.
    Senza dubbio l’aspetto più inquietante di tuta la vicenda, e specchio come dici dell’Italia di oggi, il fatto che il Giorgio Valle/Jordi Valle avesse tutto lo spazio del mondo per pubblicare le sue patacche sul Venerdì di Repubblica senza che nessuno muovesse un dito. Da Fidel Castro a Garcìa Marquez, passando per Alfonso Cano (FARC) e A’lvaro Uribe che poi alla fine contestò apertamente l’intervista taroccata facendo venire alla luce lo scandalo. Naturalmente solo in Colombia e grazie a te su alcuni blog perché nell’omertosa Italia tutti tacquero, compresi i presunti concorrenti di Rep che, of course, continua vento in poppa con gli stessi Schettino al comando. Abraço da Sao Paulo, la città più cara e piovosa del mondo!

    by Paolo Manzo on gen 22, 2012 at 05:27

  3. Non sapremo mai cosa ha permesso a Valle di pubblicare tante stronzate su Repubblica, credo. Bacioni, a te e a Maria e a San Paolo do Brasil!.

    by Annalisa on gen 22, 2012 at 13:34

  4. Il primo a darne la notizia il 15-01-2012 è stato il La Provincia Pavese con un articolo di
    Paolo Fizzarotti intitolato:
    «E’ il re delle truffe». Preso a Casteggio e subito condannato.
    Ecco il link:
    http://laprovinciapavese.gelocal.it/cronaca/2012/01/15/news/e-il-re-delle-truffe-preso-a-casteggio-e-subito-condannato-1.3070501

    Purtroppo ha scritto l’età sbagliata di “jordi valle“
    Infatti Giorgio Valle, questo è il nome vero del mitomane truffaldino, è nato a Sondrio il 7-11-1950, ha quindi 61 anni e NON 50.
    Subito avvisato perchè rettificasse, non c’è stato nulla da fare.
    Tutti i giornali, eccetto pochi ( tra cui Libero Milano, più attento) , hanno copiato l’errore e riportato ahimé dovunque … che dire, che fare??

    by fiordipalle on gen 23, 2012 at 08:48

  5. Confermo,Giorgio Valle è stato arrestato e condannato a 18 mesi di carcere .Ma a me personalmente non mi basta.Questo essere spregevole deve essere tolto dalla circolazione per il resto dei suoi giorni.Presto Cominceranno altri processi a suo carico,per reati molto più gravi.Ed io come parte lesa ‚insieme a Martine cercherò tramite il mio legale di ottenere il massimo della pena.E qualcuno dei fiancheggiatori di questo individuo dovrà spiegare in quella sede ‚come mai non è intervenuto per tempo nonostante,le denunce presentate da anni con prove inconfutabili all’arresto.Avrebbero potuto evitare altri danni morali e soprettutto materiali(vedi percosse a donne e azzannamenti dei suoi cani da lui istigati)Ho avuto danni materiali ingenti dalla sua truffa,ma non mi interessa.Il fatto che lui pagherà in carcere tutto il male che ha fatto alle diverse vittime mi ripaga di tutto.Un grazie particolare ad Annalisa. FRANCO

    by Franco on gen 23, 2012 at 09:27

  6. Buongiorno Annalisa, brava e coraggiosa come sempre. Vorrei rincuorarla, nel frattenmpo si è creato un “comitato vittime di Jordi Valle” che vuole assolutamente fare luce sulle truffe ed i raggiri di questo mitomane. Ed anche verrà sollecitata, agli Inquirenti, la questione “interviste false”, ci può contare.
    Per anni il Valle si è servito dei servizi su Repubblica per farsi pubblicità ed acquisire credibilità. Di sicuro lui è un lestofante ma i lettori sono stati ingannati da chi ha permesso la pubblicazione di quelle porcate.

    by Elisabetta on gen 23, 2012 at 10:16

  7. Davvero incontenibile “jordi valle”.
    Leggete il seguito dell’articolo sul suo arresto.

    “Autore di «interviste» smentite a leader mondiali, era finito nei guai Arrestato a Casteggio. «Mi faccio passare per francese per ragioni di sicurezza»

    Ecco il link:

    http://laprovinciapavese.gelocal.it/cronaca/2012/01/23/news/tra-scoop-e-false-identita-condannato-a-18-mesi-1.3099949

    Da ridere per non piangere davvero…

    by Sara on gen 23, 2012 at 22:20

  8. Guardate questo filmato che il bravo Fabrizio Strappazzon ( una vittima anche lui ) ha montato su “jordi valle” a Lenno.
    Addirittura voleva acquistare una villa da Paperoni.
    Fabrizio aveva interpellato anche “Striscia la notizia” perchè si smascherasse il giornalista cialtrone, ma senza alcun risultato di fatto. Chissà come mai?
    Bel montaggio, bella testimonianza.

    http://www.youtube.com/watch?v=ipkdWZj8HSg

    by mary on gen 24, 2012 at 07:04

  9. Maria sbaciucchiata e se passi da queste parti fatti sentire. Baci, Paolo e Maria
    p.s. Oltre ai contenuti bella la grafica del tuo sito

    by Paolo Manzo on gen 24, 2012 at 07:51

  10. Per anni il Valle si è servito dei servizi su Repubblica per farsi pubblicità ed acquisire credibilità. Ritengo che avere dato a Jordi Valle questo patentino sia vergognoso.Tutto il periodo che ha scritto per il venerdi di repubblica, in quel periodo ero costantemente con lui, il suo cane Valentino e la mia Schila, scoperta la truffa telefonai alla redazione di Repubblica,mi presero per pazzo, allora tutto il materiale che avevo anche filmati, li mandai a striscia, spedii un bel pacco.
    Strano nessuno mi rispose, de allora su internet non era apparso ancora nulla…feci i primi salti di gioia quando lessi i primi articoli della Melandri, ma fui anche molto deluso su come la cosa ebbe poco eco e sopratutto non essere stato preso in considerazione da Striscia…chissà perchè non hanno dato spazio a questo ENORME SCANDALO…è ovvio…davvero troppo scandaloso per un giornale storico come Repubblica.

    by fabrizio on gen 24, 2012 at 13:39

  11. Grazie, vale anche per voi, se vi va di aria di Caraibi…

    by Annalisa on gen 24, 2012 at 14:04

  12. ciao Fabrizio, volevo solo ricordare che l’articolo lo scrisse Maurizio Matteuzzi de “il manifesto”, io l’ ho solo copiato e incolalto, ma credo che allora gli articoli del il manifesto duravano online solo una settimana, dopo si sono aggiornati e ora dovrebbe funzionare diversamente ma nel 2008 un articolo dopo una settimana semplicemente spariva, il fatto di averlo “salvato” nella mia pagina ha solo contribuito alla sua diffusione, ma fu tutta opera della farina del sacco dell’ottimo Matteuzzi. Non sapevo che tu avessi avvisato Repubblica prima di quel momento. Saluti.

    by Annalisa on gen 24, 2012 at 14:07

  13. io avvisai subito repubblica,già alla seconda pubblicazione degli articoli di jordi,ho capito subito che erano una bufala,ma con lui feci finta di niente, come poteva essere in sud america per un servizio giornalistico e poi la mattina seguente essere con me al lavedo di Lenno.
    Mi sono sempre piaciute le persone strane, ad esempio ho una intervista incredibile che feci 20 anni fa ad Augsburg che ho caricato su youtube nel mio canale “virginia la pasionaria” colsi subito il carattere di virginia e la invitai la sera stessa a casa mia per quella intervista incredibile, con domande assurde non preparate fatte d’istinto, quel filmato per provocazione lo feci vedere una sera a Jordi per vedere una sua reazione, anche Virginia come lui era una mitomane, ma dolcissima e innocua. Jordi con quel filmato ebbe una reazione molto strana quasi imbarazzato. Io con jordi non ho perso soldi, anzi mi sono pure divertito,tutta la mia collera era solo verso Repubblica,l’imbroglio dell’informazione, solo questo mi a fatto incazzare.

    by fabrizio on gen 24, 2012 at 15:48

  14. Ero stato contattato personalmente da Striscia La Notizia,mi ero messo a disposizione,per qualsiasi azione volessero prendere,contro questo farabutto.Ho inviato una documentazione,completa di denunce e fatti inoppugnabili,ma non ne ho saputo più nulla.Peccato avrebbero potuto fare un bello scoop.…. FRANCO

    by Franco on gen 24, 2012 at 18:06

  15. Sì, confermo , è stata contattata , di nuovo, “Strizia la notizia” nell’estate 2011, messa a conoscenza delle maxi truffe del Valle, compresa quella delle interviste fasulle a Repubblica. Risultato: troppo difficile realizzare un servizio. Troppe truffe e raggiri di varia natura e differente entità, dalla colf, al giardiniere, alla grossa società , alle vittime “donne” reclutate in chat.
    Di fatto hanno rinunciato. Un lavoro duro, che invece un gruppo di “gabbati” ha pensato di intraprendere con solidarietà ed impegno. L’arresto di questi giorni è un primo risultato. Vorrei che altre vittime o testimoni si unisse a noi, per portare avanti un percorso, in collaborazione con le Forze dell’Ordine, che sta marciando alla grande, dopo l’incredibile episodio di una truffa perpetrata dal Valle in campo “case di riposo per anziani” che gli ha fruttato 6.000 euro.
    Ancora sconosciute le “connivenze” nella struttura, come del resto anche in Repubblica.
    Non solo FALSE interviste quindi, ma ignobili truffe, raggiri ed alcuni davvero spietati. Soprattutto a danno di società, anche quotate in borsa, ma anche di tante donne, hai ragione Annalis, e ad anziane, con falsi contratti d’assicurazione o con falsi ricoveri in strutture di ricovero. Chiunque voglia trovare supporto o portare testimonianze può contattarmi: fabriziodotsonninoatgmaildotcom

    by fabrizio sonnino on gen 25, 2012 at 18:17

  16. Certo che inventarsi tutto questo per 6mila euro bisogna essere proprio miserabili… per di piu’ agli anziani…

    by Annalisa on gen 25, 2012 at 19:26

  17. Sì Annalisa, purtroppo è vero, “jordi valle” ha approfittato di tutti ed ha fatto del male soprattutto a donne.
    Una vittima “storica” del Valle, oltre che derubata, è stata pure percossa e assalita dai suoi 2 cani (aggrediscono ad un suo preciso comando). Coraggiosamente la signora, di origine francese, ha pubbicato tutto in rete: certificati di pronto soccorso, denuncia per appropriazione indebita, verbale di sequestro in casa del Valle ed anche foto recenti.
    Ecco il link:

    https://picasaweb.google.com/114811397245347814131/JORDIVALLE?noredirect=1

    Chiunque lo riconosca e può fornire informazioni che servano alle indagini, è pregato di contattare il comando più vicino di Carabinieri.

    by fiordipalle on gen 26, 2012 at 06:03

  18. Non conosco i suoi redditi ma per una famiglia versare 6.000 euro per un un ricovero, poi risultato un raggiro , non è da “miserabile” ma da “avvoltoio”. La famiglia, che aveva versato l’importo al Valle, è stata costretta dalla Direttrice della struttura a subire le dimissioni della degente poichè risultava “insolvente”. La querela, ovviamente è scattata sia nei confronti del Valle che della Casa di Riposo di Ispra. Non solo False interviste quindi … Grazie per la sua pazienza Annalisa.

    by fabrizio sonnino on gen 26, 2012 at 10:40

  19. un miserabile avvoltoio infatti. ciao

    by Annalisa on gen 26, 2012 at 11:43

  20. Ciao Fabrizio, avevo visto il tuo filmato-testimonianza di quanto il Valle sia stato un abile millantatore. Poichè a tutti noi preme che le Indagini arrivino a smascherare anche questo “scandalo” delle intereviste inventate, mi sembrava un grosso apporto il tuo filmato. Ora vedo che lo hai oscurato. Spero tu non sia stato minacciato, come molti del resto. La parte patologica del “Valle” è proprio la sua diabolica abilità di minacciare, ricattare, diffamare le sue vittime.
    Aveva anche aperto un Blog nel febbraio scorso dove ha “infanfato” tutti quelli che lo hanno contestato e querelato. Raccontaci. Non ostacoliamo le indagini finalmente! Mary

    by mary on gen 27, 2012 at 11:00

  21. Leggo che Giorgio Valle (questo è il su vero nome) si è difeso dicendo che per colpa delle interviste “false” ha dovuto cambiare identità:
    «Sono costretto a circolare sotto falsa identità a causa delle scottanti inchieste giornalistiche che ho compiuto». Così si è giustificato Giorgio Valle, alias Pierre Marcel, 60 anni, originario di Sondrio ma arrestato a Casteggio. Una spiegazione fantasiosa, che non gli è servita a evitare una pena di un anno e mezzo di carcere.….

    Fantasiosa? Mavvah !? Vorremmo che il Giudice interpellasse Repubblica per approfondire una volta per tutte.
    Vogliamo sapere cosa risponderà la redazione,visto che ha taciuto per tutti questi anni. Chi ha spalleggiato “jordi valle”? Perchè Repubblica non ha ascoltato Fabrizio di Lenno che aveva le prove della truffa ai danni di tanti lettori?
    Eppure il Valle racconta di aver ricevuto 60.000 euro (ohibò) per quelle “scottanti inchieste giornalistiche”. Scottanti per chi?

    by Vanna C. on gen 30, 2012 at 13:22

  22. Sembrerebbe ora che “jordi valle” si protegga dietro false identità per le sue “scottanti inchieste giornalistiche”.
    Si riferisce alle interviste (inventate) pubblicate da Repubblica nel 2008 ?
    Ma se già nel 2005 si spacciava per spagnolo ! Ascoltate l’intervista a “jordi valle” alla Arcoiris TV, a cura di Annalisa Strada:
    http://www.arcoiris.tv/modules.php?id=3436&name=Unique
    Lui stesso dichiara “ da studente europeo, perché io non sono italiano …”, e l’intervista è avvenuta nell’ottobre del 2005, 3 anni prima degli scoop di Repubblica. Bella testimonianza , bell’autogol …

    by fiordipalle on feb 2, 2012 at 03:16

  23. Se quello che ti ha fatto infuriare è lo SCANDALO (parole tue) delle “bufale” pubblicate da Repubblica su Venerdì, perchè non rispolveri quei filmati proposti, allora, a “striscia”. Coraggio, oggi più che mai sono importanti. Ora “jordi valle” è stato smascherato, un mitomane a detta di molti. Gli Inquirenti vogliono approfondire e la tua testimonianza è importante, come quella di molti, che già collaborano con le Forze dell’Ordine.
    Non puoi lasciar perdere proprio ora. Rifletti. Vai fino in fondo, come noi del resto, e vediamo di fare chiarezza una volta per tutte. Era il 2007 quando
    sono apparse le prime interviste su Venerdì a Marquez e a Fidel Castro..
    E nel 2008 ne sono apparse altre 5.
    Ora, con il suo arresto, è tornato attuale “il caso Valle”.
    Scopriamo cosa c’è dietro ed aiutiamo la Giustizia.

    by Vanna. C. on feb 2, 2012 at 21:39

  24. Non sono assolutamente d’accordo sul fatto che il Sindaco di Valmorea abbia contribuito all’arresto di Valle.Già nel 2009 giravano voci sulle truffe del pazzoide,ma non mi risulta che siano state prese misure a riguardo,nonostante la residenza falsa e la visita del vigile che doveva accertare la veridicità del tutto.Sono passati 3 anni d’allora,un po’troppi non credete?E finiamola di ritenere il Valle un truffatore internazionale,è sempre stato un volgarissimo ladro di polli.La sua unica abilità è stata di profittarsi di persone oneste,ingenue,che per una ragione o un’altra attraversavano un momento triste dellaloro vita,(me compreso).E questo lo rende ancora peggiore di un comune criminale che almeno rischia sulla sua pelle e non su quella degli altri. FRANCO

    by Franco on feb 6, 2012 at 13:39

  25. Le interviste del sedicente Jordi Valle, pubblicati su Il venerdì, sono ben 7 tra il 2007 e il 2008 e precisamente:

    N. 982 del 12-01-2007
    Pag. 74 “Gabriel García Márquez si racconta” di Jordi Valle

    N. 991 del 16-03-2007
    Pag. 58 Parla Fidel Castro: “Dopo di me, un triumvirato” di Jordi Valle

    N. 1035 del 18-01-2008
    Pag. 84 García Márquez: “Il mio amore ai tempi di Hollywood”
    di Jordi Valle

    N. 1051 del 09-05-2008
    Pag. 50 “Incontro con il presidente venezuelano Hugo Chávez”
    di Jordi Valle

    N. 1055 del 06-06-2008
    Pag. 46 “Colombia: nel covo delle Farc, faccia a faccia con i nuovi capi” di Jordi Valle

    N. 1060 del 11-07-2008
    Pag. 44 Alvaro Uribe: “Dopo Ingrid, riporteremo a casa altri ostaggi” di Jordi Valle

    N. 1061 del 18-07-2008
    Pag. 18 “Incontro con il leader delle Farc Alfonso Cano” di Jordi Valle

    A quei tempi la Direzione del Venerdì era affidata a Laura Gnocchi e la redazione ad Attilio Giordano.

    Tutti gli articoli sono stati scaricati in pdf, chi ne volesse una copia può contattarmi: fabriziodotsonninoatgmaildotcom

    by fabrizio sonnino on feb 8, 2012 at 06:31

  26. Ebbene sì, il Sindaco di Valmorea, insieme alla Polizia Municipale, ha contribuito egregiamente a raccogliere testimonianze di truffe e raggiri messe a segno dal sedicente “jordi valle”. Già dalla sua comparsa a Valmorea il Comune si era attivato con segnalazioni alle Forze dell’Ordine. Una dettagliata e documentata relazione è stata inviata alla Procura di Como che indaga sul personaggio. Grazie al senso civico del piccolo Comune di Valmorea, oggi il Valle è stato fermato e giudicato. Se altre autorità si fossero mosse con altrettanto zelo (a Lenno per esempio) il Valle sarebbe stato fermato molti anni prima.

    by Daniele W. on feb 13, 2012 at 20:50

  27. Grazie Annalisa,
    leggere che è in galera mi fa esultare…anche se 18 mesi per tutto quello che ha combinato a tante persone me compresa…mi sembrano pochi ma almeno per il momento è stato fermato!

    Buona giornata e ancora grazie!
    monica

    by monicamarghetti on apr 10, 2012 at 05:18

  28. Ciao Monica, lo posso solo immaginare. Un abbraccio. Ma con 18 mesi sta in carcere? o ai domiciliari?

    by Annalisa on apr 10, 2012 at 17:32

  29. Difficile districarsi tra le leggi, poi con il “vuota carceri” …
    Certo è che concedere gli arresti domiciliari ad un individuo del genere che per oltre 20 anni ha cambiato identità e domicili a iosa è veramente azzardato ! Tantè che pare esca nel prossimo mese, ahimé. Intanto si è fatto qualche mese di carcere … e credo non sia una passeggiata.
    Ora non resta che attendere il grosso dei processi per “truffa” ecc… sempre che non si volatizzi …

    by mary on apr 13, 2012 at 20:05

  30. Mio caro Jordi, te lo dicevo che finivi male.
    Peccato, avresti potuto fare molto nella vita, ma te la sei bruciata.
    Finche’ sei in tempo fatti curare da un buon psichiatra.
    Buona fortuna.

    by uno che lo ha conosciuto di persona on nov 20, 2012 at 15:24

  31. Il “caro” Jordi è TUTTORA in carcere, grazie a Dio nessun giudice ha pensato di concedergli alcun beneficio. I 18 mesi patteggiati pare se li faccia tutti e di sicuro non è una passeggiata ! Mi spiace, ma gli psichiatri servono se c’è una volontà a redimersi ! Ma ne dubito …
    Intanto si susseguono gli avvisi di garanzia per tutte le sue truffe… e sono tante come ben sappiamo ! Almeno finchè è in carcere non ci sono altre vittime .… o no???

    by io ho sempre creduto nella giustizia on apr 3, 2013 at 19:38

Leave a Reply

 

« | »




Articoli recenti


Pagine