Sangue, sudore e lacrime: le perdite umane della ‘Guerra Globale al Terrorismo’

1 commento

sOLDATO usa Alan Jemaine

A cura del Bollettino Aurora
Alessandro Lattanzio
Secondo la rivista francese Navires & Histoire N°59 di Aprile 2010, le truppe statunitensi avrebbero subito, dall’inizio della guerra all’Iraq all’8 marzo 2010: 7112 soldati uccisi (186 suicidi), 66706 mutilati o feriti gravemente (27600 definitivamente fuori combattimento) , 26224 sono i disertori e i renitenti. Inoltre il 15% dei soldati di ritorno dall’Iraq o dall’Afghanistan, presentano problemi di tossicodipendenza, soprattutto dall’eroina. A questi numeri vanno aggiunti 455 soldati uccisi e 5901 feriti della coalizione alleata agli USA. Va aggiunto che almeno 4000 soldati inglesi presentano problemi mentali.
Le agenzie dei contractors e dei mercenari hanno subito, su tutti i fronti della ‘Guerra Totale al Terrore’, all’8 marzo 2010, 5168 morti (ufficialmente 962) e 37232 feriti. Di questi morti, 1271 sono statunitensi (ufficialmente 455 e 3307 feriti), spesso presentati come centroamericani.
I camionisti stranieri, uccisi in Iraq, sono 1053 e 1830 feriti, cui vanno aggiunti 165 membri delle Nazioni Unite uccisi e 249 giornalisti.
Bisogna aggiungervi 6758 volontari e civili arabi morti in Iraq.
Gli iracheni hanno avuto 461373 morti entro l’8 marzo 2010: 42189 i soldati e i miliziani uccisi dal 1 maggio 2003 all’8 marzo 2010. I guerriglieri morti in combattimento o per le ferite riportate sono 36661. I civili uccisi dal 1 maggio 2003 all’8 marzo 2010 sono 178375 e altri 204148 a causa delle condizioni generali imposte dalla guerra.

In Afghanistan/ Pakistan/ Kashmir, dal 1° ottobre 2001 all’8 marzo 2010, le truppe della coalizione hanno avuto 1562 (872 ufficialmente) soldati statunitensi caduti (190 suicidi) e 17312 feriti, la coalizione ha subito 844 morti e 10983 feriti.
Dal 1° ottobre 2001 all’8 marzo 2010 sono morti 129190 tra civili, ribelli e militari, afgani e pakistani (6332 soldati pakistani uccisi e 41685 feriti, e 1132 soldati indiani uccisi).
Inoltre negli altri teatri della ‘Guerra Globale al Terrorismo’ le cifre, all’8 marzo 2010 erano le seguenti:
- Yemen, Africa e Filippine: 30111 morti
- a causa di attentati: 7202 morti
- Libano/Israele/ Palestina (dal luglio 2006 all’8 marzo 2010): 6881 morti
- Somalia (dal novembre 2006 all’8 marzo 2010): 36548 morti
- Darfur-Africa Centrale (dal gennaio all’8 marzo 2010): 1386 morti
- persone scomparse, arrestate o rapite nel quadro della ‘Guerra Globale al Terrorismo’ 26286
- Nel Fronte della ‘guerra antidroga’: 142418
- Thailandia (dal 2006): 3990 morti
- nel resto del mondo: 3256 morti
Dall’ottobre 2001 all’8 marzo 2010 gli statunitensi, i loro alleati e i contractors hanno subito 21559 caduti e 180520 feriti su tutti i fronti della ‘Guerra Totale al Terrore’.

Totale dei morti a causa della ‘Guerra Globale al Terrorismo’: 715808

Fonti:

http://www.aurora03 .da.ru/
http://www.sitoauro ra.narod. ru/
http://sitoaurora. altervista. org/
http://xoomer. virgilio. it/aurorafile/
http://eurasia. splinder. com

  1. avatar
    Mauro Pigozzi ha detto:

    Complimenti a George W. Bush Jr!

Lascia un commento Trackback URL: