Gianfranco Fini e Roberto Menia: fascisti erano…

3 commenti

Roberto Menia e Gianfranco Fini

Quello alle spalle di Gianfranco Fini con il braccio alzato nel saluto romano è Roberto Menia, il promotore della legge che ha istituito il 10 febbraio come “Giorno del Ricordo” dedicato ai martiri delle Foibe .

Qui, ripuliti e soddisfatti al governo…  : - (

  1. avatar
    AF_Antieffe ha detto:

    Condivido! Ti scrivo per segnalarti questo interessante articolo su OK notizie sul venezuela e ed i referendum odierno
    http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=59d040c9cb0379a6&noreload=1

  2. avatar
    l'incarcerato ha detto:

    Vengo dal blog di Cometa, pensavo che tu fossi la Melandri, per fortuna non sei quella del PD! Meno male, leggendo i tuoi post, vedo che sei una vera compagnera ;)

    Un abbraccio!

    http://incarcerato.blogspot.com/

  3. avatar
    David ha detto:

    Visto che nelle foibe ci sono finiti anche i miei nonni…ed erano uno comunista e l’altro socialista! Il loro torto? Uno, di essere maestro di scuola e l’altro impiegato alle poste! Rappresentavano l’Italia per gli slavi titoini! Le foibe sono una vergogna,e non trovo nulla di male,nell’aver istituito la giornata del ricordo!

Lascia un commento Trackback URL: