The Good Shepherd — L’ombra del potere : due pregi e un grande difetto.

2 commenti

Nella gran confusione di tempi e di volti (alcuni personaggi si somigliano così tanto da generare in alcuni momenti confusione…)  ho apprezzato il riferimento alla discussa setta Skull and Bones, con sede all’ Università di Yale e di cui fanno parte sia Bush padre che figlio.
Ho apprezzato inoltre il dettaglio del cappuccio nero sulla testa del prigioniero che viene torturato dagli uomini della Cia, riferimento credo non casuale ad Abu Ghraib .
Un grande difetto: possibile che non sia concepibile ricostruire la realtà storia dell’invasione della Baia dei Porci, ammettendo pertanto che si è trattato di una clamorosa sconfitta americana e la conferma della vittoria della rivoluzione di Castro? Nel film l’esito fallimentare dell’operazione della Cia viene attribuito a un  tradimento…

Return to the Mobile Edition.

  1. avatar
    roberto matarazzo ha detto:

    da vedere… lo danno la settimana prossima! però sulla questione baia dei porci ci furono anche molte e gravi responsabilità storiche dell’ex URSS.. non credi?

  2. avatar
    Eliolibre ha detto:

    Non c’entra l’URSS con la baia dei porci! Forse ti confondi con la crisi dei missili, tutta un’altra storia. La Baia dei Porci fu un tentativo degli Usa di invadere Cuba, contavano sull’appoggio della popolazione che invece li ha presi a calci in culo!!!!!
    Ieri sera il nostro Aldo Forbice ha sostenuto che il PCI ha avuto gravi responsabilità negli accadimenti dell’ex URSS!!!!! Se si continua a stravolgere la storia a proprio piacimento, va a finire che il PCI fu la causa dell’invasione della Baia dei Porci in quanto l’Urss ne era coinvolto ed il PCI è responsabile delle azioni sovietiche!
    Già i fatti vengono manipolati dalla “grande stampa” e dai “grandi giornalisti”, vediamo di nopn dargli una mano pure noi! Non ci basta che i fascisti ci insegnino la democrazia e che gli Stati Uniti sono il paese più democratico del mondo?

Lascia un commento Trackback URL: